27 Ottobre 1954: UFO su Firenze !

No Comments

Domani sara’ l’anniversario dell’evento mai davvero spiegato che accadde a Firenze il 27.10.1954

Oltre 10.000 persone, gli spettatori sugli spalti dello stadio di Firenze dove si giocava Firenze-Pistoiese, assistono ad uno spettacolo incredibile durato ben 15 minuti circa: UFO (oggetti volanti non identificati).

Di questa storia se ne occuparono tutti i media dell’epoca e fu poi ripresa piu’ recentemente da Voyager.

Ma la particolarita’ di questo avvistamento fu in quello che accadde contemporaneamente in tutta la citta’ e periferia: filamenti di “bambagia” o ragnatele “glitterate” coprirono i tetti delle case e la vegetazione dei luoghi; tali filamenti a contatto con il suolo e/o oggetti si dissolveva.

CONTINUA A LEGGERE

Primo incidente mortale con auto senza pilota

No Comments

TESLA S e’ la prima autovettura senza conducente che ha causato un incidente mortale

L’ente governativo americano per la sicurezza stradale, l’Nhtsa, ha aperto un’inchiesta sulla morte di un 40 enne dell’Ohio, che il 7 maggio 2016 ha perso la vita a causa di un incidente con la sua Tesla Model S. L’auto si è schiantata sotto il rimorchio di un Tir in autostrada vicino a Williston, Florida, mentre stava viaggiando in modalita’ Autopilot: secondo quanto riportato da Tesla Motors sul suo blog, il sistema di guida autonoma non avrebbe individuato il fianco bianco del rimorchio, indistinguibile dal cielo luminoso in quella situazione. La vittima era un ex militare dei corpi speciali Navy SEAL.

Joshua Brown, era un sostenitore del sistema Autopilot: aveva postato su Youtube alcuni video in cui ne mostrava il funzionamento e la capacità di evitare gli incidenti. Tesla ha scritto che Brown “era un amico di Tesla e della comunità degli amanti delle auto elettriche, una persona che credeva fortemente nella missione di Tesla”.

La casa californiana fondata da Elon Musk ha lanciato commercialmente il suo sistema di guida autonoma lo scorso ottobre, premettendo però che il guidatore deve rimane concentrato e pronto a riprendere il controllo del veicolo in ogni momento.

In effetti Tesla fa firmare ai proprietari di queste autovetture una “liberatoria” che ricorda loro che si tratta di una tecnologia ancora in fase di sperimentazione, sollevandoli da ogni responsabilita’ per eventuali incidenti: il guidatore deve esser sempre pronto a prendere il controllo del mezzo!

Non e’ quello che e’ accaduto negli altri incidenti che si sono susseguiti:

CONTINUA A LEGGERE

Arriva OLLI

No Comments

Arriva OLLI il primo BUS senza conducente

La Local Motors ha costruito, stampandolo in 3D, il primo BUS/navetta senza conducente.

Olli puo’ già operare sulle strade pubbliche di National Harbor, Maryland – la casa del nuovo impianto di Local Motors – e sarà disponibile per l’uso pubblico durante gli orari assegnati nel corso dei prossimi mesi. Ma Local Motors ha già in programma di produrre molti più veicoli come Olli, potenzialmente schierati sulle strade pubbliche a Las Vegas e Miami-Dade County in Florida entro la fine del 2016.

Ma non solo…

CONTINUA A LEGGERE

Google: accordo con FCA

No Comments

GOOGLE si accorda con FCA per auto senza conducente

Stipulato accordo tra FCA e Google per lo sviluppo di 100 mini van che non avranno conducente ma solo guida “robotica”.

L’accordo, non esclusivo, come sottolineato da Marchionne, e’ stato stipulato per promuovere questa tecnologia e colmare il divario possibile con le normali case automobilistiche.

Le auto (minivan ibrido Chrysler Pacifica) non saranno in vendita, ma dovranno mettere FCA in una posizione di avanguardia per competere nel campo della ricerca e dell’innovazione tecnologica.

 

 

 

FOXCONN punta sui robot

No Comments

Foxconn, fornitore di Apple e Samsung ha riferito di aver sostituito 60.000 operai con i robot.

Una fabbrica ha “ridotto la forza lavoro da 110.000 a 50.000 grazie all’introduzione di robot”, ha dichiatato un funzionario del governo cinese al  South China Morning Post .

Xu Yulian, responsabile della pubblicità per la regione Kunshan, ha aggiunto: “Le aziende rischiano di seguire l’esempio.”

La Cina sta investendo pesantemente in forza lavoro dei robot.

In una dichiarazione alla BBC, Foxconn Technology Group ha confermato che stanno automatizzando “molte delle attività di produzione connessi con le nostre operazioni”, ma ha negato che significava perdite di posti di lavoro a lungo termine.

“Stiamo applicando la robotica di ingegneria e altre tecnologie di produzione innovative per sostituire le operazioni ripetitive in precedenza eseguite da parte dei dipendenti, e attraverso la formazione, consentono inoltre ai nostri dipendenti di concentrarsi sui più alti elementi a valore aggiunto nel processo di produzione, come la ricerca e sviluppo, controllo di processo e controllo di qualità.

“Continueremo a sfruttare l’automazione e la manodopera nelle nostre attività di produzione, e ci aspettiamo di mantenere la nostra significativa forza lavoro in Cina.”

Dal settembre 2014, 505 fabbriche in tutta Dongguan, nella provincia del Guangdong, hanno investito 4,2 miliardi di yuan (£ 430m) in robot, con l’obiettivo di sostituire migliaia di lavoratori.

Kunshan, provincia di Jiangsu, è un centro di produzione per l’industria elettronica.

Gli economisti hanno emesso avvertimenti su come l’automazione influenzerà il mercato del lavoro, con un rapporto, da consulenti Deloitte in collaborazione con Università di Oxford, il che suggerisce che il 35% dei posti di lavoro sara’ a rischio nei prossimi 20 anni.

“E ‘più conveniente comprare un braccio robotico da $ 35,000 di quanto non lo sia assumere un dipendente che è inefficiente, facendogli insaccare patatine fritte per $ 15 l’ora”, ha detto.

Categories: News da Web, Sociale Tags: Tag:, ,